Costruisci un piano di trading

Un piano di trading è una linea guida che guida gli investitori attraverso l’intera esperienza di trading. Definisce le condizioni in cui un operatore entra nel mercato, apre posizioni, scopre quali mercati sono i più adatti in un momento, quando uscire dalle negoziazioni e come gestire i rischi lungo il percorso. Il piano di trading garantisce la responsabilità e mantiene l’attenzione degli operatori sulla loro strategia personale.

L’approccio analitico solleva la risposta, “Come si fa a scoprire la tendenza commerciale?”. Di solito viene scoperto da una combinazione di supporto e resistenza dei prezzi, linee di tendenza, modelli di grafici, livelli di Fibonacci, medie mobili, nuvole di Ichimoku, teoria delle onde di Elliott, sentimento o uso di fondamenti ecc.

Questo primo passo aiuta gli operatori a concentrarsi su una manciata di scenari che il trader trova familiare. Anche se il trader ha un piano, può cercare opportunità di trading a seconda dell’andamento delle attività.

L’allestimento commerciale è al centro del viaggio commerciale. Consideriamo innanzitutto l’approccio analitico come un passo fondamentale verso il trading. Ad esempio, visualizzare un modello di consolidamento che può guidare il trader ad ulteriori azioni, come andare avanti per aprire più posizioni, chiudere le posizioni correnti o semplicemente attendere.

All’inizio, è più efficace per gli operatori limitare il numero di strumenti a fuoco. I mercati non sono gli stessi e non hanno lo stesso comportamento nei confronti di un evento o di un fattore che potrebbe comportare variazioni nel prezzo. Quando ti concentri su un mercato, capisci meglio le sfumature di esso. Gli operatori possono anche prestare particolare attenzione a specifici intervalli di tempo in un mercato unico per familiarizzare con ciò che rende questo mercato diverso dagli altri.

I tempi sono correlati al tipo di operatore che scegli o desideri essere. Quindi, scalper o day trader si concentrerà maggiormente sulle operazioni a breve termine poiché aprono e chiudono le loro posizioni nello stesso giorno. I trader swing manterranno le loro posizioni aperte per alcune ore fino a qualche giorno. Il trading a lungo termine prevede intervalli di giorni, settimane, mesi e talvolta anni.

Tutti i passaggi del piano sono importanti, ma ce n’è uno che, se fallito, è in grado di distruggere l’intero piano. La gestione dei rischi dovrebbe necessariamente far parte del piano e deve essere presa in grande considerazione. Qui, i trader sono incoraggiati a decidere la propria tolleranza al rischio personale impostando la limitazione delle perdite attraverso il meccanismo di stop loss e prendendo profitti.

È normale sperimentare battute d’arresto, quindi è cruciale per gli operatori impostare alcune regole in modo da poter gestire le emozioni che attraverseresti. Un modo molto intelligente per raggiungere questo obiettivo è quantificare un importo o una perdita percentuale che costringerebbe il commerciante a fare un passo indietro e valutare ciò che è andato storto. Questo dovrebbe essere quantificato in anticipo e non lasciare agire nel momento in cui la difficile situazione è arrivata.

Ora prendiamo in considerazione un buon scenario, cosa fare quando i trader hanno successo. Se sei sicuro, questo è un ottimo segno, ma se sei troppo sicuro di te, ciò potrebbe portare a trasformare rapidamente le posizioni vincenti in posizioni perdenti.

È una mossa intelligente rivedere il piano di trading e apportare modifiche se necessario. Revisioni periodiche e journaling sono ottimi modi per assicurarti di seguire il processo delineato nel trading piano. Prendi nota o salva i grafici relativi alle configurazioni commerciali riuscite / non riuscite che possono essere riviste in seguito.